Karin Andersen

Karin Andersen rimette in discussione la centralità della visione antropomorfica del mondo ibridando l’essere umano con gli animali o riscrivendo il paradigma dell’esistenza attraverso le forme del fantastico differente. Nella realtà indaga sul concetto di estraneità a noi stessi in un mondo che sfugge dai parametri consueti dell’esistenza per correre verso una diversa forma dell’animale uomo. La consapevolezza della contaminazione fra le varie forme del reale, la necessità di riscrivere le regole della nostra ibridazione nel passaggio fra le varie forme dell’immagine corporea se non l’assoluta estraneità rispetto alle concezioni mentali classiche della nostra visione rende il suo lavoro una chiave di lettura dell’esistenza dell’uomo androidizzato della società del post 2000.

Nata nel 1966 a Burghausen, Germania. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Bologna, diplomandosi nel 1990 con una tesi sulle relazioni fra arte ed ecologia. Ha inoltre conseguito il diploma della scuola bolognese del fumetto “La nuova Eloisa” nel 1991.

Personali:

2013 Studi di fisiognomica amorale, Artefiera, Bologna Vigiliae Litoris, Live painting performance, Design? Studio Associato, San

Benedetto del Tronto. 2011 Hollow Nature, MIA Milan Image Art Fair (Studio d’ Arte Cannaviello) 2009 Hotel d’Hiver, Traffic Gallery, Bergamo 2008 Nouvelles études sur le magnétisme animal, Guidi & Schoen Arte

Contemporanea, Genova Hollow Nature, Studio d’Arte Cannaviello, Milano

2007 Stranger (con Christian Rainer), Traffic Gallery, Bergamo Passengers, Bürgerzentrum, Burgkirchen a. d. Alz, Germania

2006 Z-Movies, Galleria d’Arte Contemporanea della Repubblica di San Marino 2005 Imperfect Life, Studio d’Arte Cannaviello, Milano 2003 White Project, Galleria Marconi, Cupramarittima

Z-Movie, Nicola Ricci Artecontemporanea, Pietrasanta (a cura di Fabiola Naldi)

2002 A trip to Lanimin Paloo, Studio d’Arte Cannaviello, Milano 2000 Zoopatia, Galleria Maniero, Roma ( 1999 My Girlfriend is an Alien, Studio Cavalieri, Bologna 1993 Karin Andersen, Studio Cristofori, Bologna – Placentia Arte, Piacenza

Mostre collettive recenti:

2012 Perturbaciones, Museo Nacional de Bellas Artes, L’Habana, Cuba Al quarto giorno non si risorge, Melepere arte contemporanea, Verona, Italy Premio d’Arte Rugabella, Sulla Natura, Villa Rusconi, Castano Primo (MI) Marche Centro d’Arte, Palariviera, San Benedetto del Tronto De Rerum Natura, Lab 610 XL, Sovramonte (BL) Ten, Guidi & Schoen Arte Contemporanea, Genova, Italy Udineitalian-Italianitudine, Galleria Tina Modotti Museo del Duomo, Udine

2011 Tierisch, Haus der Kunst, München Natura Anfibia, MC2 Gallery, Milano

2010 Science Kitchen, installazione permanente per Life on a Leaf, casa-opera d’arte di Jan-Erik Andersson, Turku, Finland.

Voglio la neve in agosto, Lab 610 XL, Sovramonte (BL) Stillicidi, Fabbrica Fluxus, Bari Art Happens, Formverk, Eskilstuna (Svezia) Teriomorfo, Galleria Betta Frigieri, Modena

Ketos 2.1, Acquario Civico di Milano Friends, ID:I galleri, Stockholm Aidoru: l’indeterminatezza dell’iconologia elettronica, Allegretti, Torino

2009 Artist Initiatives, Istanbul 2010 Art Production Center Kadırga, Turchia L’anima dell’acqua, Ca’ d’Oro, Venezia

Galleria immagini: