Maddalena SAPONARA

 
ART&CO Parma 
borgo Palmia 4/B  

presenta la prima mostra personale di 

MADDALENA SAPONARA

dal 16 Marzo al 15 Aprile 2019

 

Michael Cunningham, premio Pulitzer nel 1999, nel suo libro Un cigno selvatico rielabora e ripropone con rovesciamenti e riscritture magistrali alcune fra le più note fiabe tradizionali. Non è un caso che una delle opere più significative di Maddalena Saponara evochi la copertina del libro stesso, illustrato da Yuku Shimizu, che rappresenta la Bestia che si sporge da un labirinto di sole rose. L'evocazione e la rielaborazione attraverso la sua creatività contraddistinguono infatti lo stile di Maddalena, che prende spunto dai libri o dal cinema e dal proprio lavoro nell'ambito della comunicazione per creare opere suggestive e ricche di fascino, restituendo attraverso il suo occhio e la sua sensibilità immagini note e investendole di una nuova luce. 

Maddalena vive e lavora a Milano, l'arte dà sfogo ad una creatività mai sopita, nemmeno in un lavoro fatto di numeri, in cui la vena artistica può dare frutti inaspettati, portando il suo estro negli ambiti più disparati. 

La tecnica utilizzata divide lo spazio e la materia e attraverso di essa l'artista compone la figura scomponendola, le sue opere prendono forma per mezzo sia della frammentazione che della successiva unione.

Così l'artista: Questa mostra sarà la prima condivisione con il pubblico di un percorso che ho iniziato 5 anni fa e che per me rappresenta un grande goal: quello di essere riuscita ad esprimere creativamente il mio mondo, ritagliandomi uno spazio tutto mio ed alle mie regole.

Maddalena vive la sua creatività nella maniera più spontanea e pura, vivendo il momento artistico come liberazione e sfogo, quasi fosse una scia da seguire. Nel mondo dell'arte contemporanea in cui gli artisti troppo spesso vengono influenzati da moda e mercato, Maddalena rappresenta una rarità, una luce quando fuori è buio, per citare una delle sue opere, crea i suoi lavori per soddisfare innanzitutto se stessa e il suo innato bisogno di espressione attraverso l'arte, rappresenta ciò che le piace, ciò che la emoziona, che sia un libro o un volto, in modo libero e spontaneo.

Esattamente come riesce a fare Maddalena l'arte deve essere questo: deve prendere il presente, rielaborarlo e restituirlo con una visione nuova, personale e stravagante.